“Accendi la luce”, “No è peggio, spegnila”, “Provo con il flash”, quante volte ci è capitato di sentir pronunciare queste frasi, cercando di scattare una fotografia in ambienti poco luminosi?

Sicuramente molte, perché la frequenza di scatto in ambienti chiusi, di sera, con luce debole è molto alta e crea non pochi problemi per la fotografia.

Basti pensare alle foto scattate durante un concerto live, una festa padronale, magari in vacanza passeggiando sul lungomare dopo il tramonto o, peggio, in pub o locali illuminati in modo soffuso.

Detto ciò, occorre chiedersi se esista una specifica tecnica per scattare delle belle foto anche in situazioni del genere.

Purtroppo va detto che non esiste alcuna tecnica universale applicabile a questi contesti di scatto, in quanto spesso si deve far fronte ai limiti tecnici della fotocamera utilizzata, peggio se quella di uno smartphone.

Alcuni accorgimenti, tuttavia, possono essere molto utili.

L’ISO è sicuramente il parametro da aumentare; il valore va da un minimo di 100 (o anche meno a seconda della fotocamera) che può aumentare man mano. Più è alto il valore, maggiore diventa la sensibilità alla luce, un po’ come il funzionamento dei visori notturni.

Aumentando l’ISO permetterete al sensore di catturare e rendere visibile il soggetto fotografato anche con poca luce a disposizione.

Esiste un però: l’effetto collaterale si chiama “rumore digitale”, una sorta di sgranatura e perdita del dettaglio dell’immagine, risolvibile con un successivo intervento in post produzione.

Altra soluzione viene dall’apertura massima del diaframma, in modo che la fotocamera possa catturare tutta la luce possibile.

Come intervenire? Nulla di più semplice.

A seconda del modello di fotocamera troverete una ghiera con alcune lettere: M, P, A, S, Av, Tv…, procedete così:

  1. Dall’obbiettivo impostate la focale più corta, quindi l’ingrandimento minore;
  2. Scegliendo la modalità A o Av impostate il valore più basso possibile, ad esempio 2.8, 3.2, 3.6 (questo valore cambia a seconda dell’obiettivo in vostro possesso).

Vi spiego cosa succede adesso. Una focale più corta permette all’obiettivo di inquadrare in modalità grandangolare e di conseguenza cattura molta più luce, riduce l’ingrandimento e anche l’incidenza del micro-mosso (effetto che si genera maggiormente a mano libera). 

Scattando in grandangolare l’apertura del diaframma sarà massima, nello specifico il diaframma alla focale 55mm potrebbe risultare a 3.6 mentre impostando a 18mm potrebbe essere a 2.8, sempre a seconda dell’obbiettivo che usate.

L’aumento dell’ISO può ovviamente aiutare tutto questo processo, aumentando la quantità di luce in entrata.

In caso contrario è sicuro che la macchina ha dei limiti che non possono essere risolti se non con l’ausilio di flash, sempre che le condizioni lo permettano.

Personalmente considero il flash molto invasivo e spesso è fastidioso per chi ci circonda. Durante i servizi fotografici preferisco usare un faretto con luce a LED che mi consente di illuminare maggiormente l’ambiente senza brutti effetti d’ombra nella foto.

Molte macchine fotografiche dispongono di uno stabilizzatore, attivatelo! Sarà di supporto smorzando le vibrazioni sul sensore o sull’obbiettivo scattando a mano libera.

Dovete, però, tenere i tempi bassi nella fotocamera? Allora la soluzione si chiama Treppiede. È vero, spesso è uno strumento pesante e ingombrante però vi salverà nelle condizioni peggiori, sempre che il soggetto rimanga fermo.

Un’ultima soluzione che vi consiglio è di scattare in formato RAW, usando tempi di scatto più lenti in modo da poter fare foto a mano libera, anche se la foto potrebbe risultare più scura. La post produzione in questo caso vi verrà in aiuto, come già detto prima.

Ricapitolando, per scattare in condizioni di scarsa luce le soluzioni sono le seguenti:

  • Aumentare gli ISO;
  • Apertura del diaframma al massimo;
  • Utilizzare un treppiedi;
  • Scattare in formato RAW e lavorare in post produzione.

Alla prossima guida!

Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo sui social e continua a seguire il Blog!!